Odontodisplasia regionale nella prima infanzia: uno studio clinico e istologico

Odontoiatria | Adelaide Terracciano | 04/12/2009 10:40

L’odontodisplasia regionale è una rara malattia dello sviluppo dentale. I denti colpiti sono caratterizzati da ipoplasia e da ipocalcificazione, presentando un aspetto radiografico fantasma.

L'obiettivo di uno studio effettuato presso il Dipartimento di Ortodonzia e Odontoiatria Pediatrica della Scuola di Odontoiatria di Araraquara, São Paulo State University, Araraquara in Brasile è stato quello di analizzare il caso clinico di un bambino con la dentizione sia primario sia permanente, affetti da odontodisplasia regionale.
La terapia è stata condotta sulla base di un approccio conservativo, che consisteva un follow-up delle valutazioni cliniche dei denti anomali. Tuttavia, il trattamento endodontico degli incisivi primari non è riuscito. Poi, l'opzione di scelta per la riabilitazione del paziente divenne l’estrazione seguita da protesi rimovibile. I denti estratti sono stati sottoposti ad un'analisi istologica.
Nonostante la prognosi incerta, e tenendo conto degli aspetti psicologici del paziente, deve essere stabilita un approccio conservativo, nel tentativo di mantenere i denti vitali nella cavità orale.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato