Da La Stampa: Attenzione al selenio: può aumentare i livelli di colesterolo

| 05/12/2009 16:26

farmaci integratori nutrizione selenio

Il selenio si dovrebbe assumere tramite l'alimentazione, se si seguisse una dieta corretta. Il problema è che la moderna alimentazione è molto povera di elementi nutritivi così come vitamine e minerali utili.
 

Così, alla fine, si deve ricorrere agli integratori per sopperire a queste mancanze. Il rischio però è quello di assumerne poi in eccesso o in dosi non adeguate alla persona.
È il caso del selenio, di norma assunto in qualità di antiossidante e per combattere l'invecchiamento. Livelli eccessivi di questo minerale tuttavia possono avere l'effetto di aumentare di circa il 10% il livello di colesterolo nel sangue. Questi livelli possono diventare elevati perché un disequilibrio dell'organismo ne causa un eccessivo assorbimento. Un team di ricercatori dell'University's Warwick Medical School (Uk) ha scoperto che proprio i livelli di selenio possono essere collegati all'aumento del colesterolo "cattivo" che può causare malattie cardiovascolari.
Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno esaminato l'associazione tra i livelli di selenio nel sangue con i grassi nel sangue.
Allo studio hanno partecipato 1.042 adulti di età compresa tra i 19 e i 64 anni.
Nelle persone a cui sono stati rilevati maggiori concentrazioni di selenio è stato trovato un aumento medio dell'8% del colesterolo totale. Quasi la metà di queste persone hanno ammesso di assumere integratori che comprendevano anche il selenio.
I ricercatori ricordano che quando si verifica uno squilibrio tra i livelli di colesterolo LDL/HDL ci possono essere dei problemi per la salute, in particolare per il sistema cardiocircolatorio.