Osteogenesi ortodontica accelerata e osso-integrazione di mini-impianti

| 10/12/2009 15:09

É stato proposto un nuovo trattamento combinato basato sull’osteogenesi ortodontica accelerata e l’osso-integrazione di mini-impianti per lo spostamento minimo dei denti, in pazienti con gravi patologie.

3 pazienti che necessitavano di uno spostamento minimo e di un mini-impianto sono stati sottoposti a questa tecnica combinata; 1 necessitava d’intrusione molare e 2 necessitavano di una rotazione molare. Dopo 5 settimane dall’impianto (diametro 1.8mm, lunghezza 8.5mm), è stata effettuata la decorticazione dell’osso vicino ai denti da spostare. L’emorragia è stata controllata ed il materiale per l’innesto osseo, è stato posizionato nella zona decorticata. Subito dopo aver richiuso il lembo, è stata applicata una forza dall’impianto ai denti per favorire lo spostamento. Solo pochi attacchi ortodontici sono stati applicati e si è osservato un rapido spostamento associato ad una buona occlusione senza riassorbimento della radice. In conclusione la tecnica combinata è efficace e sicura.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato