ASL Sassari, confronto su paure dopo diagnosi tumore

Oncologia | | 10/12/2009 15:39

Una diagnosi di tumore e la preoccupazione per una vita che cambia, i molti interrogativi su come affrontare la malattia, le persone care e l'ambiente di lavoro. E' su questi dubbi e paure che medici oncologi, psico-oncologi e psicologi si sono incontrati il convegno 'Diagnosi di tumore, come cambia il mondo attorno a te: in famiglia fra gli amici al lavoro'.

All'incontro parteciperanno esperti, ma anche pazienti e familiari con testimonianze. Il convegno è stato organizzato dall'Associazione di oncoematologia 'Mariangela Pinna', in collaborazione con l'Unità operativa di oncologia medica dell'ospedale civile di Sassari. L'incontro ha ricevuto il patrocinio dell'Azienda sanitaria locale. Il convegno - si legge in una nota dell'azienda sarda – è stata l'occasione per comprendere a fondo come viene accettata la malattia sotto l'aspetto psicologico. L'obiettivo è stato anche capire come il malato affronta la vita quotidiana convivendo con le sue angosce e come si pone in relazione con gli altri. Gli esperti analizzeranno ogni singola fase del dibattito, anche sotto il profilo etico-religioso, e successivamente si aprirà il confronto. L'incontro è stato anche l'occasione per affrontare il tema dell'informazione dei diritti e obblighi sui benefici di legge in relazione allo stato d'invalidità o minorazione del paziente. A tutti i partecipanti è stato consegnato il 'Segnalibro Informativo' redatto dall'Associazione di oncoematologia 'Mariangela Pinna', sui diritti e benefici di legge del malato oncologico.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato