USA, boom di sconti online su medicinali

Redazione DottNet | 15/12/2009 10:36

farmaci

Si diffondono negli Stati Uniti i cosiddetti 'omaggi on line' per chi è in cerca di informazioni sul web riguardanti i farmaci.

Una ricerca pubblicata sulla rivista 'Archives of Internal Medicine' a firma di studiosi dell'università di Washington, evidenzia infatti come, se si naviga sui siti internet che pubblicizzano i 50 medicinali più venduti nel 2007, nel 60% dei casi sia possibile ottenere sconti e 'buoni' per l'acquisto di questi prodotti. Un nuovo modo di promuovere i farmaci direttamente al consumatore, pratica permessa per ora solo negli Usa e in Nuova Zelanda, che sta richiamando l'attenzione degli esperti del settore.
Fra i siti che offrono incentivi economici - dicono i ricercatori - la maggior parte pubblicizza farmaci che non hanno una versione generica meno cara. A emergere è stata anche la minore evidenza data alle informazioni sui rischi legati all'assunzione di questi prodotti, rispetto alle pratiche promozionali standard. Si tratta dunque, secondo gli esperti, di un sistema che va tenuto sotto controllo poiché, combinando la promozione pubblicitaria con l'offerta di campioni gratuiti o sconti sul prezzo, si potrebbero influenzare le scelte prescrittive e le decisioni dei consumatori.