Melanoma uveale: gestione del paziente con crescita extraoculare

Redazione DottNet | 17/12/2009 16:29

melanoma radioterapia

La crescita extraoculare sembra essere un fattore negativo per la sopravvivenza dei pazienti con melanoma uveale. L’enucleazione è sempre stato il trattamento di elezione.

Oggi, in relazione alle dimensioni del tumore è possibile effettuare la radioterapia. È stato recentemente condotto uno studio retrospettivo da ricercatori francesi per valutare gli esiti del trattamento, lo sviluppo di recidive e la sopravvivenza nei pazienti con melanoma uveale. Il trattamento conservativo è stato possibile in 38 pazienti (52.8%), l’enucleazione è stata eseguita in 29 pazienti(47.2%). Il tempo medio di follow-upè stato di 38 mesi (range 7-79) con una percentuale di sopravvivenza a 5 anni è stata del 40.4% nei pazienti sottoposti ad enucleazione e del 79.3% nei pazienti sottoposti a trattamento conservativo (p = 0.01; analisi di Kaplan-Meier). Non sono state osservate recidive in nessun gruppo di pazienti. Inoltre, nei pazienti sottoposti a trattamento conservativo non è stata osservata una riduzione della sopravvivenza. In conclusione, questa terapia può rappresentare una valida alternativa terapeutica all’enucleazione.