L'incesto si evita 'a naso', scoperti segnali olfattivi d'allarme in animali =

| 17/12/2009 18:17

enpam medicina pensione previdenza sanità-pubblica

Scoperte speciali sostanze chimiche anti-incesto, secrete dalle ghiandole genitali dei lemuri. Si tratta di una sorta di sistema d'allarme olfattivo, che permette a questi mammiferi di evitare rapporti incestuosi, ma anche di regolarsi sulla base dei legami di famiglia.

A scoprire il meccanismo, descritto su 'BMC Evolutionary Biology', è il team di Christine Drea della Duke University (Usa), che ha identificato gli odori usati da lemuri maschi e femmine per evitare rapporti incestuosi. Lo studio, condotto per un anno su un gruppo di animali, sulla base di dati biochimici e genetici ha permesso di scoprire che le secrezioni olfattive espresse dagli animali contengono marker di parentela. Non solo. Sembra che l'odore - più intenso nella stagione degli amori - resista tutto l'anno, facilitando dinamiche di nepotismo all'interno dei gruppi. In pratica, questi indizi olfattivi permettono ai soggetti di favorire i componenti della propria famiglia nella vita di tutti i giorni. Un sistema complesso, che rispecchia in parte quello adottato da altri mammiferi, notano i ricercatori.