Al via la Campagna "Amico andrologo"

| 17/12/2009 18:19

genitali

Il Viceministro alla Salute Prof. Ferruccio Fazio ed il Prof. Andrea Lenzi, Direttore del Dipartimento di fisiopatologia medica dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, hanno presentato la campagna di informazione e prevenzione “Amico andrologo” realizzata in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, il Dipartimento di fisiopatologia medica e la Società Italiana di Andrologia e Medicina della sessualità (SIAMS) nell’ambito del Programma di prevenzione andrologica del Centro Controllo e Prevenzione Malattie del Ministero (CCM).

L'iniziativa, rivolta agli studenti di età superiore ai 18 anni, delle classi quinte delle scuole superiori, è volta a spiegare ai giovani maschi l’importanza di un corretto stile di vita sulla funzione dell’apparato riproduttivo ed informare sui temi affettivo - relazionali della sfera sessuale maschile. L'intento è quello di far conoscere alla popolazione giovanile le malattie andrologiche, incluse quelle a trasmissione sessuale, e fornire supporti educativi e riferimenti istituzionali da utilizzare per una crescita culturale e della salute dell’individuo. Inoltre individuare precocemente le anomalie a livello dell’apparto genitale maschile esterno, che siano in grado di influenzare negativamente la salute della sfera riproduttiva e sessuale nell’età adulta. La campagna è condotta simultaneamente in 6 Regioni: Lazio, Veneto, Campania, Toscana, Marche, Puglia e sono coinvolti circa 10.000 ragazzi e prevede: - invio alle scuole che hanno aderito al Progetto di 6 brochure sul ruolo della prevenzione in andrologia. Sulle brochure è indicato il sito web della - campagna www.amicoandrologo.it dove sono disponibili approfondimenti e informazioni - incontro diretto tra ragazzi ed esperti con proiezione di materiale video e diapositive e compilazione da parte dei ragazzi di un questionario anonimo volto fornire informazioni sugli stili di vita e sulle loro attuali conoscenze sulle malattie andrologiche e sull’apparato riproduttivo - visita con lo specialista andrologo da effettuarsi o nelle scuole o presso l’Ospedale Regionale di Riferimento.