Gli diagnosticano uno strappo: muore poco dopo per infarto

| 06/01/2010 15:52

cardiologia professione sanità-pubblica

E' andato in ospedale, a Pisa, per un dolore al petto e, dopo una serie di analisi, i sanitari lo hanno dimesso, diagnosticando uno strappo muscolare e prescrivendo un antidolorifico.

Poche ore dopo l'uomo ha accusato un malore ed è morto, forse a causa di un infarto. La vittima è Giovanni D'Angelo, imprenditore edile, 29 anni, di Cascina (Pisa), sposato e padre di un figlio di 4 mesi. La procura di Pisa ha aperto un'inchiesta sulla base di una querela presentata ai carabinieri dai familiari della vittima. L'uomo ha cominciato ad accusare dolori lunedì 4 gennaio, mentre stava lavorando in un cantiere edile a Cascina. Intorno a mezzogiorno il padre lo ha accompagnato alla Misericordia di Navacchio. Dopo una prima visita D'Angelo è stato trasportato in ambulanza, con codice rosso, al pronto soccorso all'ospedale Santa Chiara di Pisa da dove, a metà pomeriggio, è stato dimesso con la prescrizione di un antidolorifico. Tornato casa, intorno alle 23 l'uomo ha accusato un malore ed è morto.