Risolta causa AstraZeneca – Teva

| 11/01/2010 09:22

emofilia

AstraZeneca ha annunciato di essere entrata in partnership con Teva Pharmaceutical Industries Ltd. ed affiliate (collettivamente “Teva”) per dirimere il contenzioso di brevetto riguardo la versione generica proposta da Teva delle capsule a rilascio ritardato Nexium di AstraZeneca (esomeprazole magnesium).

Come parte dell’ accordo per la regolarizzazione di Nexium, AstraZeneca ha garantito a Teva una licenza per entrare nel mercato statunitense col suo esomeprazole generico, soggetto ad approvazione regolatoria, il 27 maggio 2014 o prima in certe circostanze. Teva ha ammesso che tutti i brevetti con oggetto le cause di brevetto su Nexium negli Stati Uniti sono validi ed efficaci. Teva ha anche ammesso che i sei brevetti Nexium sarebbero infranti dalla produzione o vendita dell’ esomeprazole generico di Teva negli Stati Uniti. La Corte Distrettuale statunitense per il Distretto del New Jersey emetterà una sentenza di consenso e le corrispondenti cause sul brevetto di Nexium saranno dismesse. Inoltre, in un accordo separato, AstraZeneca e Teva hanno accettato di regolare una causa brevettuale relativa a Prilosec (omeprazolo). In base a quest’ accordo, Teva pagherà in una rata una somma ad AstraZeneca per le vendite passate oggetto della violazione.