Obama chiede 10 anni brevetto per biologici, riunioni in corso

Aziende | Redazione DottNet | 21/01/2010 10:46

Ridurre il periodo di esclusiva commerciale per i medicinali biologici innovativi a 10 anni. E' quanto avrebbe chiesto il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, alla speaker della Camera Nancy Pelosi e al capo della maggioranza democratica al Senato Harry Reid, nel tentativo di armonizzare i testi della riforma sanitaria approvati nelle due ale del Congresso e di trovare una soluzione intermedia per facilitare l'ingresso sul mercato di farmaci biosimilari.
 

L'industria biotech aveva chiesto al Congresso fra i 12 e i 14 anni di brevetto su questi prodotti, mentre la Federal Trade Commission aveva addirittura concluso che non ci dovesse essere alcuna esclusiva commerciale. Obama aveva trovato una via di mezzo, proponendo sette anni di protezione dal lancio di generici. Ma sia la Camera che il Senato hanno voluto sostenere le aziende farmaceutiche, votando a favore di 12 anni di brevetto. Nelle ore appena trascorse ci sono state riunioni in merito, ma non si è ancora raggiunto un accordo. A breve potrebbe dunque arrivare una nuova decisione.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato