Arriverà nel 2012 il primo vaccino anti melanoma

| 22/01/2010 21:10

iss melanoma oncologia vaccino

E' vicino l'obiettivo di un vaccino contro il melanoma, il più mortale dei tumori alla pelle, che sarà il primo prodotto dell'Officina farmaceutica dell'Ist (l'Istituto nazionale per la ricerca sul cancro) di Genova e che entro 2012 dovrebbe essere pronto.

L'annuncio è stato dato durante la presentazione del convegno nazionale 'Linfomi cutanei e melanoma: nuovi approcci terapeutici e prospettive future', in programma al Castello Boccanegra. ''L'Officina farmaceutica per la produzione di vaccini cellulari autologhi esiste da 10 anni e questo vaccino sarà il primo ad essere interamente prodotto da noi - ha spiegato stamani la dirigente medico del reparto oncologia medica dell'Ist Paola Queirolo, uno dei massimi esperti nazionali di melanoma -; il protocollo è già stato approvato. Attendiamo l'approvazione dell'Aifa (l'Agenzia italiana del farmaco) e dell'Istituto superiore di sanità per poterlo inoculare sull'uomo. Pensiamo che entro il 2012 il vaccino sia pronto''. Il direttore del dipartimento di chirurgia, Ferdinando Cafiero, ha spiegato che si tratta di un vaccino con cellule autologhe: ''in pratica prendiamo le metastasi superficiali del paziente, quindi vengono coltivate in vitro e irradiate per eliminare in futuro la capacità di riproduzione di nuove metastasi. Poi vengono coltivate in laboratorio per quattro settimane con interferone e infine confezioniamo le unità di somministrazione''. Cafiero e il direttore di oncologia medica A, Paolo Pronzato, hanno aggiunto che i trattamenti del futuro si basano su farmaci mirati ai difetti specifici della cellula di un dato paziente.