Effetti benefici del vino rosso sullo smalto dei denti

| 25/01/2010 12:43

I ricercatori dell'Università di Pavia hanno dimostrato l’effetto benefico del vino rosso sui denti, impedendo a batteri nocivi di deteriorarli. I risultati del loro studio sono stati pubblicati sulla rivista Food Chemistry. "I batteri che si trovano nella bocca posso corrodere lo smalto dei denti attaccandosi alla loro superficie. Il batterio Streptococcus mutans che si nutre di zuccheri che introduciamo con la nostra dieta, e' tra i più nocivi perché provoca la demineralizzazione dello smalto", ha spiegato Gabriella Gazzani, ricercatrice tra gli autori dello studio. "Il vino rosso, però, impedisce al batterio di intaccare la superficie dello smalto, proteggendo i denti e prevenendo il loro deterioramento".

Le proprietà benefiche del vino rosso per i denti sono già state esaminate in precedenza da altri scienziati: un team di ricercatori americani ha infatti scoperto lo scorso anno che grandi quantità di semi e bucce dei grappoli d'uva possono bloccare l'attività corrosiva dei batteri. Un altro studio più recente ha invece mostrato che il vino bianco può danneggiare la salute dei denti a causa del suo maggiore contenuto in acido. "Nel nostro studio, per verificare quale dei componenti del vino rosso ha un'azione protettiva contro i batteri, abbiamo immerso lo Streptococcus mutans in del vino rosso in cui l'alcol era stato rimosso", ha spiegato Gazzani. "Abbiamo scoperto che non e' l'alcol a impedire la corrosione dei batteri, ma si tratta probabilmente di un gruppo di composti chiamato proantocianidine, sostanze ricche di antiossidanti che si trovano principalmente nella buccia dei grappoli". I ricercatori di Pavia stanno adesso verificando se il composto può essere estratto dal vino e utilizzato come trattamento a parte: alcuni vini rossi contengono infatti acidi e zuccheri corrosivi capaci di vanificare l'azione protettiva sullo smalto dentario.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato