Amgen, + 1% utile netto nel terzo trimestre 2009

Aziende | Redazione DottNet | 28/01/2010 12:02

L'azienda farmaceutica biotech americana Amgen ha chiuso il quarto trimestre del 2009 con utile netto di 931 milioni di dollari, rispetto ai 925 milioni dello stesso periodo del 2008 (+1%). L'utile per azione è stato di 0,92 dollari rispetto ai precedenti 0,87 dollari, in progressione quindi del 6%.
 

La società intravede inoltre un futuro positivo: per il 2010 stima fatturato e utile più alti rispetto alle previsioni degli analisti di Wall Street. Per l'anno che si è appena aperto, infatti, la società punta a raggiungere un fatturato fra i 15,1 e i 15,5 miliardi di dollari e un utile per azione compreso fra 5,05 e 5,25 dollari. Mentre le stime degli esperti parlavano di valori rispettivamente attorno ai 15,3 miliardi e 5,13 dollari per azione. L'azienda ha infatti dovuto affrontare un ingente calo delle vendite del suo farmaco antianemia Aranesp* (darbepoetina alfa). Per il 2010, però, è atteso il via libera a un nuovo medicinale, l'anti-osteoporosi denosumab, che dovrebbe essere il prodotto trainante per il futuro.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato