Commissione UE ritarda decisione su fusione Abbott-Solvay

Aziende | | 28/01/2010 12:30

La Commissione Europea estende l'indagine antitrust sull' acquisizione di Solvay da parte di Abbott, rimandando all'11 febbraio prossimo la decisione che chiarirà se l'operazione rientra nelle leggi sulla concorrenza del Vecchio Continente.
 

Abbott ha offerto 4,5 milioni di euro cash per aggiudicarsi l'azienda belga, più pagamenti futuri per l'arrivo sul mercato di nuovi farmaci in sperimentazione. Questo darebbe all'azienda americana l'accesso a una pipeline complementare alla sua e anche una maggiore presenza nei mercati emergenti. Le autorità europee stanno però effettuando controlli per verificare che la fusione non rappresenti una limitazione della concorrenza in alcuni specifici settori, come quello dei test diagnostici. Abbott ha assicurato collaborazione per risolvere eventuali problemi, ricorrendo eventualmente al disinvestimento di capitali nei campi più critici, su cui si dovrà appunto pronunciare la Commissione europea. "Le autorità antitrust hanno rivelato preoccupazioni sul settore diagnostico - dice Erik De Leye, portavoce di Solvay - ma si tratta di un elemento che non comprometterà il nostro intento, e cioé quello di chiudere la transazione entro il primo trimestre dell'anno".
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato