Toscana: entro tre anni le radiazioni saranno monitorate

Redazione DottNet | 03/02/2010 19:39

Fra tre anni i toscani potranno sapere la 'dose' di radiazioni a cui vengono sottoposti per ogni esame medico diagnostico richiesto, il relativo indice di rischio, e anche il totale delle radiazioni 'incamerate' negli anni.

 E' quanto prevede il progetto 'Comunicazione della dose al paziente', elaborato dall'Associazione italiana di fisica medica e illustrato in commissione sanità del Consiglio regionale della Toscana. Il progetto ha l'obiettivo di monitorare e registrare la dose delle radiazioni somministrate nel corso di esami medici ai pazienti perchè, è stato spiegato, ''si calcola che circa il 50% delle radiazioni a cui un individuo è sottoposto nel corso della sua vita siano dovute a esami radiologici'' e perchè ''il fenomeno è in aumento, vista la tendenza a prescrivere sempre più spesso analisi radiodiagnostiche''. La 'dose' di radiazioni ricevute sarà poi riportata sulla carta sanitaria elettronica di prossima introduzione. Il tempo occorrente per realizzare il progetto è stimato in tre anni e il finanziamento richiesto è di 60 mila euro.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato