Terapia ormonale nel carcinoma mammario metastatico

| 04/02/2010 12:34

menopausa

L'obiettivo primario nel carcinoma mammario metastatico è il controllo del tumore e la palliazione dei sintomi. I fattori da considerare sono: l'efficacia, la tolleranza e la qualità della vita così come le preferenze del paziente.

Nel gruppo Hormone Receptor Positivo, il trattamento ormonale è la scelta migliore per la sua efficacia e il buon profilo di tossicità. La terapia endocrina ha due obiettivi principali: il primo è quello di bloccare la produzione di estrogeni. Nelle donne in pre-menopausa questo può avvenire attraverso l'ablazione ovarica. In donne in post-menopausa questo si ottiene bloccando la conversione periferica di androgeni a estrogeni bloccando l'enzima noto come dell'aromatasi. L'altra opzione è quella di bloccare l'azione degli estrogeni sul suo recettore, con il gruppo di farmaci noti come modulatori selettivi del recettore dell'estrogeno (SERM). Questa classe di farmaci può essere usato nelle donne in pre e post-menopausa. Il trattamento deve essere mirate in base alle caratteristiche del paziente e lo stato di menopausa.

Per approfondimenti clicchi qui