S. Raffaele Milano: cardiologo Della Bella, Direttore Aritmologia, lavorerà a nuove terapie

Redazione DottNet | 08/02/2010 12:46

aritmia

E' un aritmologo 'doc' con un ruolo di spicco nella European Society of Cardiology, dove fa partedel board dell'Ehra (European Heart Rhythm Association), e un'esperienza ventennale al Centro cardiologico Monzino di Milano. Si chiama Paolo Della Bella il nuovo direttore dell'Unità di Aritmologia dell' Ospedale San Raffaele di Milano.

Centro cardiologico Monzino di Milano. Si chiama Paolo Della Bella il nuovo direttore dell'Unità di aritmologia dell'ospedale San Raffaele di Milano.
Nato e cresciuto nella metropoli lombarda, specializzato in cardiologia e in anestesiologia all'università degli Studi di Milano, Della Bella ha trascorso anni a caccia dei battiti cardiaci anomali e delle cause che li scatenano. E nell'Area cuore dell'Irccs di via Olgettina lavorerà gomito a gomito con i colleghi di Cardiochirurgia (Ottavio Alfieri) e di Rianimazione (Alberto Zangrillo), alla ricerca di nuove strade terapeutiche per "pazienti con gravissime aritmie generate dai ventricoli malati e per le quali è abitudine corrente impiantare defibrillatori, apparecchi che soccorrono il cuore ma non hanno un ruolo preventivo rispetto alla malattia", spiega in una nota.
Da sempre l'esperto lavora a "tecniche per entrare nel cuore ed eliminare focolai che portano aritmie gravi in diversi contesti patologici, creando una sezione di cura intensiva di queste patologie". Nella struttura sanitaria fondata da don Luigi Verzé, sottolinea, "ritengo di avere più chance per portare avanti il mio programma di trattamento". L'Unità diretta da Della Bella ha 28 posti letto, 3 laboratori di elettrofisiologia ed elettrostimolazione e, adesso, anche 12 laboratori di aritmologia e controllo pacemaker. Lo specialista svilupperà la sua attività anche in contatto con centri stranieri, dal Texas Cardiac Arrhythmia Institute di Austin all'Herzzentrum di Leipzig.