Cozza (cgil): sospese le sanzioni ai medici inadempienti per i certificati on line

Silvio Campione | 10/02/2010 10:53

"Un risultato positivo importante" la sospensione delle sanzioni ai medici inadempienti rispetto al nuovo sistema di certificazione online. Considera così la Fp Cgil medici il chiarimento del ministero della Pubblica amministrazione in risposta alle richieste in merito alla certificazione telematica per i lavoratori dipendenti.

 In una nota, infatti, il ministero guidato da Renato Brunetta ha riconosciuto "la necessità di una ulteriore circolare esplicativa che dovrà definire il percorso di validazione, prima di poter sanzionare i medici inadempienti", spiegano Massimo Cozza, segretario nazionale Fp Cgil medici, e Nicola Preiti, coordinatore nazionale delle Fp Cgil medici-medicina generale. Il ministero conferma, inoltre, l'esistenza delle risorse finanziarie. "Ma ci piacerebbe sapere - continuano i sindacalisti - quante sono, dove sono e come saranno allocate. Un secondo obbiettivo raggiunto è la disponibilità a verificare la concreta attuazione della certificazione delle malattie per assenze brevi, anche mediante l'emanazione di un'apposita circolare esplicativa, per evitare di pretendere l'impossibile: il riscontro obbiettivo di patologie come la cefalea, pena il licenziamento e il carcere". La Fp Cgil medici, concludono, "continuerà a vigilare a tutela dei medici del servizio sanitario nazionale ed apprezza la disponibilità del ministero ad adeguare le norme per il condiviso obbiettivo di rendere più efficace ed efficiente l'amministrazione pubblica, ricostruendo un clima di fiducia tra medici, cittadini e istituzioni".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato