Pfizer lancia 'carte sconto' nei mercati emergenti

Aziende | Redazione DottNet | 11/02/2010 15:04

Pfizer lancia un nuovo sistema di pagamento elettronico dei farmaci nei mercati emergenti, che consentirà ai pazienti di ottenere sconti fino al 50% sui prodotti 'griffati' del colosso americano e di ricevere informazioni sulla loro terapia. A riportarlo è il 'Financial Times'.

Il progetto è stato lanciato questo mese in Russia, con l'obiettivo di raggiungere 500 mila pazienti entro il prossimo anno, e sarà presto introdotto anche in Messico, Brasile, Venezuela ed Est Europa. I pazienti potranno presentare direttamente al farmacista una 'card' attraverso cui Pfizer li registrerà, gli riconoscerà lo sconto e rimborserà la parte mancante del prezzo direttamente alla farmacia. L'idea è già stata sperimentata sei anni fa nelle Filippine e in Indonesia: in quelle zone, oggi oltre due milioni di persone sono coinvolti nel progetto. L'obiettivo di Pfizer è di rendere accessibili a tutti i propri medicinali, anche se i critici ipotizzano un'influenza sulle scelte prescrittive dei medici, che potrebbero optare non per il prodotto più adatto, ma per quello più accessibile. Inoltre, si critica l''intrusione' dell'azienda farmaceutica nei dati personale dei malati.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato