Relazione tra i marcatori di turnover osseo sulla patologia periodontale e la morfologia mascellare

Odontoiatria | | 24/02/2010 16:12

Lo scopo dello studio, effettuato presso il Dipartimento della Scienza della Salute Orale della Scuola di Medicina Dentale dell’Università di Nigata in Giappone, è stato quello di valutare la relazione esistente tra i marcatori di turnover osseo, come la formazione e il riassorbimento osseo sulla patologia periodontale e la morfologia della mascella in soggetti anziani.
Durante lo studio sono stati selezionati 148 soggetti con età di settantasette anni. L’esame periodontale includeva la valutazione del livello di attaccamento clinico (CAL). Sono stati misurati i parametri biochimici di turnover osseo, incluso la deossipiridinolina urinaria, il siero osteocalcina (S-OC) e la siero fosfatasi alcalina osseo-specifica.

In aggiunta, per valutare la mandibola, è stata utilizzata la classificazione della corteccia inferiore mandibolare (MIC).
Dai risultati è emerso un innalzamento dei valori della siero osteocalcina (uomini: P=0.038, donne: P=0.041) per la categoria MIC (ANOVA). I risultati della regressione lineare multipla hanno mostrato che il numero di denti rimanenti e la siero osteocalcina erano negativamente associati alla percentuale di siti con CAL maggiore o uguale di 6 mm (R(2) = 0.322, P < 0.001).
In conclusione questo studio ha suggerito una relazione significativa tra i marcatori di turnover osseo sulla patologia periodontale e la morfologia mascellare.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato