la sciatica acuta quale terapia

Ortopedia | Francesco Gualato | 28/02/2010 20:07

DISCOPATIA,PROTRUSIONE,DISIDRATAZIONE DEL DISCO,SONO SINONIMI DI UNA STESSA MALATTIA.QUANDO LE FIBRE DEL DISCO INTERVERTEBRALI SUBISCONO DELLE LACERAZIONI ESTERNE O MEGLIO PERIFERICHE LA PRESSIONE POSITIVA INTERNA DEL NUCLEO POLPOSO SI ABBASSA E LA SOSTANZA MUCOIDE DEL NUCLEO SI PORTA DAL CENTRO VERSO LA PERIFERIA DETERMINANADO LA PROTRUSIONE DEL DISCO. SE TALE DISCO ALLA PERIFERIA SUBIRA' ULTERIORI TRAUMI LA SOSTANZA MUCOIDE TENDERA' A FUORIUSCIRE ESPELLENDO UNA PARTE DEL MATERIALE ALL'ESTERNO OVE INCONTRRA'I NERVI CHE SUBIRANNO CASUALMENTE UNA COMPRESSIONE LIEVE O GRAVE.NEL PRIMO CASO LA SOSTANZA MUCOIDE O ERNIA DEL DISCO POTRA'SISTEMARSI SOTTO O SOPRA IL NERVO MENTRE NEL SECONDO CASO POTRA' SISTEMARSI A CAVALLO SUL NERVO DETERMINANDO LA SCIATICA ACUTA VIOLENTA IN CUI IL DOLORE E LA PERDITA DELL'AUTONOMIA SOCIALE DEL PAZIENTE SONO LE COSE PIU' TEMIBILI.COSA SI PUO' FARE PER AIUTARE SUBITO IL PAZIENTE:LA TERAPIA MEDICA CON CORTISONE,CON ANALGESICI,CON DECONTRATTURANTI,CON NEUROTROFICI,CON IL RIPOSO CONTINUO PER DIVERSE SETTIMANE,E PERDITA DI MOLTISSIME ORE DI LAVORO.DOPO ANNI DI ESPERIENZA SIA CHIRURGICA CHE MEDICA SUL RACHIDE LOMBARE POSSO AFFERMARE CHE NEL DOLORE CRONICO DA ERNIA DEL DISCO LOMBARE HO ACQUISITO DEGLI OTTIMI RISULTATI CON L'USO DELLA PANCA ANTIGRAVITAZIONALE CHE CONSENTE DI DISTRARRE IL RACHIDE LOMBARE DOLCEMENTE INIZIANDO PIAN PIANINO AD IDRATARE I DISCHI VERTEBRALI A RENDERLI PIU'SOFFICI NEGLI ANNI E QUINDI A RIDURRE IL DOLORE PROVENIENTE DALL'ANULUS FIBROSUS E DALL'EDEMA VENOSO DEL PLESSO VERTEBRALE CONTRATTO E ISCHEMICO.La panca va usata 10 minuti ogni mattina,deve essere originale tipo KETTLER,deve tollerare 110 kg,deve avere i bulloni autobloccanti.Non usare piu' di 3-4 obliquità A CAUSA DI PROBLEMI CIRCOLATORI CEREBRALI CHE POSSONO SUBENTRARE SE LE OBLIQUITA VENGONO AUMENTATE A 5 -6.Nell'acuto invece va molto bene la REFLOSSOTERAPIA che si basa sulla informazione ipotalamica da parte di 6 aghi posti lungo il decorso del nervo sciatico a partire dal disco interessato sul rachide lombare e lungo il decorso cosciale e nella gamba.Cio'stimola la liberazione di endorfine cerebrali in appena 10 minuti di seduta apportando al paziente un notevole sollievo del dolore,migliorando l'autonomia sociale che erano state compromesse.La liberazione delle endorfine continuerà per 2 settimane e il paziente si asterrà da ogni altra terapia medica.Personalmente ho trattato una cinquantina di casi e nell'acuto  posso affermare che la metodica è sorprendente.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato