Dall'esperto la dieta salva-capelli, mai far mancare alimenti ricchi di ferro e vitamine C ed D

| 05/03/2010 10:05

Eccessi di gola e uno stile di vita fuori misura oltre al girovita potrebbero mettere a repentaglio anche le chiome più fluenti. Il legame tra alimentazione e salute dei capelli è ormai consolidato dalla medicina, ma quello che spesso si sottovaluta è l'importanza di ciò che si mangia. "Le regole alimentari ci possono aiutare - afferma Stefano Calvieri, direttore del dipartimento di dermatologia del Policlinico Umberto I di Roma - perché i capelli sono le strutture a più alta velocità di crescita del nostro organismo". “Le cellule della nostra capigliatura si riproducono con grande rapidità - spiega il dermatologo - e hanno un bisogno fisiologico di nutrienti. Fondamentale quindi il ferro, soprattutto per le donne che hanno perdite ematiche dovute al ciclo mestruale, e una dieta equilibrata ricca di vitamine C ed E".
 

A finire sotto accusa, secondo l'esperto, è anche il forte irraggiamento solare che nel periodo primaverile o estivo mette a dura prova il cuoio capelluto con eritemi e arrossamenti. "Ad essere più colpiti sono i ragazzi con alopecia androgenetica - prosegue Calvieri - ovvero una caduta molto precoce dei capelli, che in questi periodi diventa più problematica perché l'arrossamento in loco scatena i radicali liberi che hanno un effetto nocivo sulle cellule staminali, danneggiando così la radice del capello". Per rimediare l'esperto consiglia di aumentare il consumo giornaliero di frutta e verdura ricche proprio di quelle vitamine C ed E che hanno tra le loro proprietà l'effetto anti-radicali liberi. Così dieta sana e stile di vita corretto possono incidere sulla longevità della chioma di uomini e donne. Ma esiste un segreto per salvare il capello? "Sarebbe la scelta dei propri genitori - chiosa il dermatologo - ovvero il destino genetico scritto nel nostro Dna e purtroppo a noi per ora precluso".
Fonte: Adnkronos

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato