Federfarma Lombardia, dannose gare a risparmio per prodotti diabete

| 05/03/2010 11:04

diagnosi

Il presidente di Federfarma Annarosa Racca contro le delibere di 5 Asl della Lombardia che hanno deciso di mettere a gara la fornitura e distribuzione di presidi e ausili per il controllo della glicemia. In una nota, il numero uno della Federazione nazionale dei titolari di farmacia, le definisce "gare al risparmio" che "danneggiano i pazienti e basta" ed esprime perplessità sulla decisione dell'Asl di Varese, seguita da due Asl di Milano e da quelle di Cremona e Pavia, di farvi ricorso.
"Contenere la spesa è giusto, ma è anche necessario un equilibrio tra costi e qualità dell'assistenza", avverte. "Queste gare al risparmio metteranno in mano ai pazienti diabetici prodotti certamente poco costosi, ma probabilmente molto sotto gli standard qualitativi e di garanzia finora assicurati. Un rischio che i pazienti dovranno affrontare per almeno 4 anni, stando ai termini della gara: con questo sistema il paziente diabetico non potrà usufruire delle nuove tecnologie".
 

Un "passo indietro" insomma, secondo il presidente, che incalza: "Adesso chi si aggiudicherà la distribuzione con criteri di costo così bassi? Il malato rischia di dover ritirare i prodotti per il controllo del diabete in pochissimi centri di distribuzione aperti solo 30 ore alla settimana". Racca conclude: "Esiste già il modo per rendere efficiente ed economica la distribuzione di questi prodotti. E' stato dimostrato nelle Asl di Bergamo e Como che il passaggio da sistemi di distribuzione assegnati a terzi tramite gara a sistemi che coinvolgono la rete delle farmacie alla fine ha prodotto veri risparmi, non il contrario: tramite il sistema di controllo informatico Web Care e l'assistenza diretta dei farmacisti il numero dei prodotti consumati si riduce infatti drasticamente. In altre parole con servizi appaltati a ditte esterne i risparmi ipotetici vengono poi neutralizzati da maggiori consumi presumibilmente imputabili a sprechi di prodotto".
Fonte: Adnkronos