Newron aumenta perdite nel 2009, più spese in R&S

| 05/03/2010 15:49

malattie-neurologiche parkinson

Newron, società biofarmaceutica italiana quotata alla Borsa svizzera, ha registrato nel 2009 una perdita di 23,48 milioni di euro, contro un rosso di 16,36 milioni nell'esercizio precedente, sulla scia di maggiori spese in Ricerca e Sviluppo. I proventi delle licenze sono diminuiti da 2,64 milioni a 0,9 milioni di euro, legati principalmente a pagamenti dal partner Merck Serono, spiega in una nota l'azienda di Bresso (Milano) specializzata nello sviluppo di farmaci contro le malattie neurologiche. Gli altri ricavi ammontano a 1,6 milioni (1,3 milioni nel 2008). Escludendo le partecipazioni ai costi e gli aiuti statali, le spese per R&S sono state pari nel 2009 a 18,54 milioni di euro, contro i 12,88 milioni del 2008.

La maggior parte della somma è stata destinata alle sperimentazioni sull'analgesico ralfinamide. Le liquidità a disposizione dell'impresa sono diminuite a 24,29 milioni di euro, dai 41,27 milioni di fine 2008. Il presidente della direzione, Luca Benatti, si dice soddisfatto del 2009 e molto contento dei progressi compiuti da ralfinamide e safinamide, destinato al trattamento dei disturbi motori nei malati di Parkinson.

Fonte: Adnkronos