Veneto, al via il corso per farmacisti che sostengono l’allattamento al seno

| 05/03/2010 19:22

federfarma medicina sanità

Grazie all’appoggio di Federfarma, inizierà il prossimo 17 aprile il corso rivolto ai farmacisti che vogliono sostenere l’allattamento al seno, diventando un punto di consulenza sul territorio per tutte le mamme che hanno bisogno di informazioni ma anche di uno spazio dedicato in caso di necessità.
Il corso organizzato da Il Melograno, l'associazione veronese che ha ideato l'iniziativa, rappresenta il primo requisito per aderire a Farmacie Amiche dell’Allattamento Materno. L'intero progetto è patrocinato dall' Associazione Culturale Pediatri e da Unicef e si sta estendendo in tutta Italia.
 

Sono già diciassette le farmacie che espongono il marchio FAAM e che operano secondo quanto raccomandato da Oms e Unicef, promuovendo così un tipo di maternità più naturale e più attenta ai bisogni di mamme e neonati.
Sono sempre più numerosi i farmacisti che intendono aderire al progetto Farmacie Amiche dell'allattamento materno, promosso dall'associazione veronese Il Melograno che ha esteso l'iniziativa in tutta Italia. Ripartono così, in collaborazione con Federfarma Verona, i nuovi corsi di formazione (complessivamente quindici ore distribuite in due giorni) che si terranno il 17 aprile e l’8 maggio nella sala convegni dell’Ordine dei Medici, in via Giberti, a Verona.
Farmacie amiche dell’allattamento nasce dalla convinzione che l'allattamento naturale costituisca un diritto di ogni madre ed una componente fondamentale nell'assicurare ad ogni neonato il meglio in termini di alimentazione, salute e cure.
“L'aggiornamento professionale è sicuramente un obbligo morale e normativo per i farmacisti – dichiara il dott. Marco Bacchini, presidente di Federfarma Veneto - partecipare ad un corso che approfondisca le conoscenze del farmacista nell'ambito di un aspetto così importante quale l'allattamento al seno diventa un’occasione irrinunciabile per l'arricchimento del nostro bagaglio culturale. La sensibilità per l'allattamento al seno sta certamente crescendo e la farmacia è, ma diventerà ancora più in futuro, un luogo di riferimento per le giovani mamme. Il farmacista titolare e i suoi collaboratori avranno la possibilità, attraverso questa specifica formazione, di essere ancora più preparati e disponibili per rispondere a queste nuove esigenze”.
Il progetto pilota è partito nella città di Verona, dove tutte le farmacie comunali hanno aderito all’iniziativa ed ora, oltre a mettere a disposizione delle mamme che vogliono allattare uno spazio confortevole con poltrona, fasciatoio, bagno e quant’altro possa essere utile durante la poppata, sono in grado di fornire aiuto e consigli utili grazie alla presenza di personale preparato. Il tutto con grande disponibilità d'orario. Inoltre, nelle farmacie accreditate FAAM non vengono esposte immagini di bambini allattati con biberon e il latte in polvere non è visibile sugli scaffali.
“L’Organizzazione Mondiale della Sanità – spiega Isabella Sciarretta, responsabile de Il Melograno di Verona - definisce il latte materno il miglior alimento specie-specifico per nutrire i bambini e raccomanda alle madri di allattare al seno. Ma l’allattamento naturale ai nostri giorni è una pratica che va tutelata e incoraggiata, perché non fa più parte della cultura e delle competenze delle mamme. È la società attorno a loro che deve saper offrire strumenti per informarle, prepararle e sostenerle adeguatamente. Il Melograno, in particolare, ha pensato alla farmacia, istituzione al servizio del cittadino che ne promuove la salute globale, perché per la sua capillarità, per i rapporti umani che spesso si instaurano con il personale può essere un anello della catena calda a sostegno dell’allattamento”.
L’iniziativa ha suscitato molto interesse in tutto il Paese ed ora, grazie agli ottimi risultati raggiunti, Il Melograno sta estendendo il programma in altre regioni italiane. Per maggiori informazioni invitiamo a visitare il sito www. progettofaam.org e a contattare la segreteria de Il Melograno per le iscrizioni al corso: 045 8300908 oppure info@melogranovr.org