Tumori: a Francesco Raspagliesi premio per 'spirale' contro cancro utero

Adelaide Terracciano | 09/03/2010 09:57

Premio 'Vivisalute' a Francesco Raspagliesi, dal 1999 responsabile dell'Unità operativa complessa di ginecologia oncologica dell'Istituto nazionale tumori (Int) di Milano. Il riconoscimento, assegnato ogni anno dall'Associazione Vivisalute a professionisti del Servizio sanitario nazionale, sarà consegnato a Raspagliesi dall'assessore alla Sanità della Regione Lombardia, Luciano Bresciani, a Palazzo Cusani a Milano.
Raspagliesi riceverà la targa "per aver introdotto, grazie agli alti meriti nell'ambito della ricerca scientifica - spiega una nota - un'innovazione sul fronte della cura dei tumori del collo dell'utero: un dispositivo 'a spirale' collocato all'interno della cervice uterina, che rilascia principi attivi del medicinale con il duplice effetto di limitare gli effetti collaterali e di aumentare la concentrazione di farmaci e, quindi, la loro efficacia.

E' allo studio la possibilità di utilizzare il dispositivo per rilasciare farmaci molecolari capaci di arrestare la proliferazione del tumore". Il premio ha il patrocinio di ministero della Salute, Regione Lombardia, Provincia e Comune di Milano, Scuola di specializzazione di oncologia dell'università degli Studi di Torino, e la collaborazione di Ageing Society Osservatorio Terza età. Insieme alla sua equipe, Raspagliesi ha anche messo a punto, "primo in Italia e tra i primi al mondo - sottolinea ancora la nota - la tecnica di chirurgia 'nerve sparing', in grado di preservare l'innervazione della vescica e del retto evitando danni alla funzione di questi organi". Dal 2005 al 2007 l'esperto è stato presidente della Società italiana di oncologia ginecologica. E' autore di un centinaio di pubblicazioni su riviste internazionali e testi in ginecologia oncologica.

Fonte: AdnKronos

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato