Asma e deidroepiandrosterone: fatti e ipotesi

| 11/03/2010 10:31

Il deidroepiandrosterone (DHEA) è considerato un importante ormone immunomodulante e antinfiammatorio. Nonostante il continuo interesse per la terapia di sostituzione con il deidroepiandrosterone, la conoscenza dei suoi effetti sull’asma è molto limitata. Una review effettuata presso il “Clinical Department of Internal Diseases”e l’ ”Allergology and Clinical Immunology” della “Medical University of Silesia” ha avuto lo scopo di mettere a fuoco il ruolo specifico del deidroepiandrosterone nell’asma. Durante la review è stata sottolineata la capacità del deidroepiandrosterone di intervenire negli squilibri di citochine associati all’asma, di prevenire e attenuare l’infiammazione allergica nelle vie aeree e non possedere gli effetti indesiderati dei glucocorticoidi.

Un risparmio degli effetti degli steroidi osservato con l'utilizzo del deidroepiandrosterone potrebbe sembrare particolarmente favorevole nei pazienti asmatici che ricevono il trattamento orale ed in quelli che inalano dosi elevate di glucocorticoidi. Inoltre, Il deidroepiandrosterone ed i relativi analoghi potrebbero risultare utili per capovolgere l'insensibilità relativa dei glucocorticoidi nei pazienti con asma corticosteroide-resistente. Queste caratteristiche rendono il deidroepiandrosterone potenzialmente utilizzabile nel trattamento dell’asma.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato