Cimo, conclusa la vertenza salute

Sindacato | Silvio Campione | 11/03/2010 20:06

Sono ''fondamentali'' le forme di divisione tra le associazioni sindacali e differenze di vedute su alcuni temi. A sostenerlo e' la Cimo-Asmd, il sindacato dei medici ospedalieri che, per questo, ''considera conclusa la sua partecipazione alla Vertenza salute''.

''La vertenza salute è servita a sensibilizzare la categoria sui problemi del Servizio sanitario nazionale e ha contribuito alla rapida e soddisfacente conclusione del contratto di lavoro - spiega il presidente nazionale Riccardo Cassi - ma è inadeguata ad affrontare le prossime sfide che attendono il mondo medico, prima tra tutte la necessità di avviare una riforma che prenda atto che lo stato giuridico dei professionisti deputati alla tutela della salute dei cittadini è ben diverso da quello della dirigenza, statale o regionale''. ''La carriera dei medici deve essere finalizzata a premiare gli aspetti professionali, non quelli gestionali - ha proseguito Cassi - in modo da garantire una competenza adeguata ai bisogni di assistenza dei cittadini. Inoltre, è necessario occuparsi del problema del precariato, inserendo i medici prima dei trent'anni all'interno del Ssn e tutelare l'autonomia contrattuale per medici e veterinari''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato