Nota Informativa Importante su Aclasta (acido zoledronico)

Farmaci | Anna Esposito | 18/03/2010 11:43

A seguito della somministrazione di Aclasta sono stati osservati casi di compromissione renale ed insufficienza renale, in particolare in pazienti con preesistente disfunzione renale o con altri fattori di rischio, tra i quali età avanzata, uso concomitante di medicinali nefrotossici, concomitante terapia diuretica o disidratazione successiva alla somministrazione di Aclasta.

 

L’Agenzia Europea dei Medicinali (EMEA) ha deciso quindi di aggiornare le informazioni sul prodotto al fine di minimizzare il rischio di reazioni avverse renali.
Informazioni più approfondite su questa problematica sono riportate nella Nota Informativa Importante allegata. 
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato