Apss, nuovo test per prevenzione tumori collo utero

Redazione DottNet | 24/03/2010 11:15

Papillomavirus

Sarà sperimentato a Trento un nuovo test per la ricerca del Papillomavirus umano (Hpv), che potrebbe offrire garanzie ancora migliori per la tutela della salute della donna.
Saranno 8.135 - riferisce una nota dell'Apss trentina - le donne scelte casualmente tra i 35 e i 64 anni che, a partire da marzo verranno invitate dall'Unità operativa di anatomia patologica dell'ospedale S.Chiara di Trento a sottoporsi al controllo nell'ambito del programma per la prevenzione dei tumori del collo dell'utero, effettuando oltre al normale pap test un test per la ricerca dell'Hpv. Il progetto sperimentale vuole valutare la possibilità di sostituire in futuro il classico pap test, dando maggiore sicurezza sugli esiti dell'esame. Un progetto che è portato avanti anche a Reggio Emilia e a Torino.
 

Altra importante novità è la richiesta che verrà fatta alle donne di donare parte del materiale biologico prelevato, in spirito di solidarietà e con il vincolo di utilizzo solo per scopi di ricerca eticamente accettabile e senza fini di lucro, nel totale rispetto della privacy. Lo studio del materiale prelevato contribuirà ad aumentare le conoscenze sui fattori all’origine del cancro e di altre malattie e sulla possibilità di prevenzione e cura con nuovi trattamenti.
Fonte: Adnkronos