Igienisti dentali, bimbi poco preparati su regole per sorriso sano

| 24/03/2010 17:11

"I bambini hanno ancora una conoscenza scarsa della corretta igiene orale. Molto spesso, inoltre, non si usano gli strumenti specifici per i più piccoli". A mettere in guardia mamme e papà è Marialice Boldi, presidente dell' Associazione igienisti dentali italiani (Aidi), alla presentazione del servizio di consulenza gratuito sulla corretta igiene della bocca sui treni Frecciarossa. “Non dimentichiamo - ricorda Boldi - che ai bimbi va insegnata l'igiene orale prestissimo. Addirittura alle mamme viene insegnato a pulire la bocca dei loro bebè prima ancora che spuntino i primi dentini, e quindi a pulire le gengive. Questo serve a generare nel piccolo l'imprinting: istintivamente il bambino avrà la necessità di sentire la bocca pulita. Si tratta di un patrimonio che gli rimarrà per tutta la vita", sottolinea l'esperta.

"Tra i disturbi più diffusi nei piccoli - conclude il presidente Aidi - ricordiamo la gengivite, patologia assolutamente reversibile. Da non dimenticare malocclusioni e carie. Quest'ultima più diffusa negli strati sociali più bassi, perché le cure odontoiatriche possono cosare troppo e anche perché non si ha abbastanza coscienza di quanto sia importante, per la salute generale, la salute orale. Assolutamente da evitare - raccomanda l'esperta - il ciuccio con il miele o con lo zucchero".

Fonte: Adnkronos

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato