Trattamento steroideo per la pancreatite autoimmune

Diabetologia | | 25/03/2010 11:25

Ricercatori giapponesi hanno portato a termine un sondaggio retrospettivo in 17 Centri in Giappone per stabilire un appropriato regime di trattamento steroideo per la pancreatite autoimmune.
Le principali misure di esito erano i tassi di remissione e di recidiva.
Dei 563 pazienti con pancreatite autoimmune, 459 ( 82% ) sono stati sottoposti a trattamento steroideo. Il tasso di remissione della pancreatite autoimmune trattata con steroidi è stato del 98% ed è risultato significativamente più alto rispetto a quello dei pazienti senza trattamento steroideo ( 74%; 77/104; p<0.001). Il trattamento con steroidi è stato somministrato per ittero ostruttivo ( 60% ), dolore addominale ( 11% ), lesioni extra-pancreatiche associate con l’eccezione del dotto biliare (11%) e ingrossamento diffuso del pancreas ( 10% ).

Non è stata osservata una relazione tra il periodo necessario a raggiungere la remissione e la dose iniziale ( 30 mg/die vs 40 mg/die ) di Prednisolone.
Il trattamento steroideo di mantenimento è stato somministrato all’82% dei 459 pazienti trattati con steroidi e la terapia steroidea è stata interrotta in 104 pazienti.
Il tasso di recidiva nei pazienti con pancreatite autoimmune in trattamento di mantenimento è stato del 23% ed è risultato significativamente più basso di quello osservato nei pazienti che avevano interrotto la terapia di mantenimento ( 34%; p=0.048 ).
Dall’inizio del trattamento steroideo, il 56% dei pazienti ha mostrato recidiva entro 1 anno e il 92% entro 3 anni.
Degli 89 pazienti con recidiva, il 93% sono stati nuovamente trattati con steroidi e tale trattamento si è dimostrato efficace nel 97% dei casi.
In conclusione, la maggiore indicazione per il trattamento con steroidi della pancreatite autoimmune è la presenza di sintomi.
E’ raccomandata una dose iniziale di Prednisolone di 0.6 mg/kg/die che deve essere in seguito diminuita fino alla dose di mantenimento nell’arco di 3-6 mesi.
Il trattamento di mantenimento con basse dosi di steroidi riduce, ma non elimina le recidive.
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato