Terapia genica anticancro, progetto al policlinico di Modena

| 30/03/2010 16:17

'Cellule staminali mesenchimali e cancro: verso applicazioni terapeutiche più sicure'. E' il titolo del progetto triennale coordinato da Massimo Dominici, oncologo della Struttura complessa di oncologia dell'azienda ospedaliero-universitaria Policlinico di Modena, diretta da PierFranco Conte, finanziato dal ministero della Salute nell'ambito del bando per giovani ricercatori per l'anno 2008.
Il progetto - spiega una nota - mira alla cura dei tumori mediante una terapia genica e si è classificato al 38esimo posto su quasi 1.000 proposte presentate, ottenendo l'importante riconoscimento che gli consentirà di sviluppare a Modena una nuova terapia per i tumori.

Lo studio prevede lo sviluppo di una nuova terapia per i tumori basata sulle cellule staminali dell'adulto in grado di secernere molecole tossiche per i tumori. "Semplificando - spiega Dominici - è come se, invece di somministrare i chemioterapici al paziente, si andasse a infondere cellule in grado di liberare questi chemioterapici all'interno del paziente stesso". La Commissione nazionale per la ricerca sanitaria, presieduta dal ministro della Salute Ferruccio Fazio, ha approvato la graduatoria dei progetti vincitori del bando giovani ricercatori per l'anno 2008, riservato ai ricercatori con meno di 40 anni.
Fonte: Adnkronos
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato