Chiesi, 2009 positivo per il Gruppo

Redazione DottNet | 02/04/2010 19:25

enpam pensione previdenza

Un 2009 positivo per il Gruppo farmaceutico Chiesi, che conferma e migliora ulteriormente il trend di crescita registrato negli ultimi anni, sia in Italia, sia a livello internazionale. Le vendite, informa una nota dell'azienda di Parma, hanno raggiunto 872 milioni di euro, con una crescita del 16,5% sul 2008, circa il triplo della media del mercato globale. Il dato include anche il risultato di Cornerstone Therapeutics, società americana acquisita nel 2009 e consolidata nel fatturato per il periodo agosto-dicembre.

 Il mercato italiano ha contribuito al risultato per il 34,6%, con una crescita del 5,2% rispetto al 2008. Oltre il 65% è stato realizzato sui mercati internazionali. Ancora una volta i prodotti di proprietà dell'azienda, prosegue il comunicato, hanno incrementato il loro contributo al fatturato. In totale, nel 2009 i farmaci del Gruppo Chiesi prodotti nel mondo hanno raggiunto 92,5 milioni di unità. Le attività di R&D infine, conclude la casa farmaceutica, sono cresciute, nel rispetto dei programmi di sviluppo delle nuove molecole, e la loro incidenza sul fatturato ha raggiunto il 15,2% (132,6 milioni di euro, +22% rispetto al 2008). Le 17 domande di brevetto depositate da Gruppo nel 2009 si aggiungono ai 123 brevetti concessi nello stesso anno.