Fazio, preoccupa obesità infantile e diffusione regionale disomogenea

| 08/04/2010 12:16

asl obesità pediatria regioni

"Preoccupa" il dilagare dell'obesità infantile, diffusa in maniera disomogenea nelle regioni italiane e in particolare in Campania dove, oltre all'obesità, si registrano anche malattie cardiovscolari collegate al fenomeno. Lo ha detto il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, durante il question time al Senato sulle problematiche legate ai disturbi dell'alimentazione.
"Su questo argomento l'interesse del Governo è fuori discussione", ha spiegato il ministro che ha sottolineato l'importanza dell'educazione, ricordando che sono stati messi in campo progetti specifici con il ministero dell'istruzione.

"L'obesità ha un doppio fattore - ha sottolineato Fazio - genetico ed educativo". Dito puntato, dunque, anche contro le cattive abitudini: molti giovani "non fanno regolare attività sportiva, uno su 4 ha una televisione in camera". In generale, ha ricordato il ministro, "più di un italiano su 4 è sovrappeso o obeso" e colpiscono le forti differenze regionali.
Fonte: Adnkronos