Nas, in due anni sequestrati 4,8 milioni di farmaci irregolari

Silvio Campione | 15/04/2010 15:38

farmaci sanità

In due anni, cioè fra il 2008 e il 2009, i Carabinieri del Nas (Nucleo anti-sofisticazione) hanno effettuato 44 mila ispezioni, rilevando 7.800 infrazioni amministrative e 22.500 infrazioni penali. In tutto sono stati sequestrati 4,8 milioni di confezioni di medicinali irregolari e anche falsificati, ha reso noto Cosimo Piccinno, Comandante Carabinieri per la tutela della salute a Roma al convegno 'Legalità ed efficienza: le risorse della buona salute'' organizzato da Farmindustria. ''In Italia non esistono medicinali 'falsi' nei canali tradizionali - ha assicurato Piccinno - ma a preoccupare è internet: ci sono siti dove viene segnalata la necessità di presentare la ricetta per l'acquisto di determinati farmaci''. E sullo stesso sito, ''vengono messi a disposizione 'camici bianchi' on line che possono effettuare, a pagamento, una 'prescrizione virtuale' per consentire l'acquisto dei prodotti.

 Prodotti che, nella maggior parte dei casi, non contengono il principio attivo o lo contengono in quantità minime o anche eccessive''.
Circa l'uno per cento di tutti i prodotti farmaceutici distribuiti legalmente nei Paesi sviluppati, quelli con la maggiore regolamentazione, e' contraffatto. Questa l'indicazione emersa a Basilea dalla conferenza che vede riuniti nella 'capitale' dell'industria farmaceutica europea gli esperti di oltre 40 Paesi per discutere della lotta alla contraffazione dei medicinali. Dalle cifre fornite a Basilea, la quota di farmaci contraffatti sale al 10-30% nei Paesi che non hanno una forte regolamentazione e tocca punte del 50% del totale dei prodotti venduti via internet. Nella migliore delle ipotesi si tratta di medicinali 'placebo', ma spesso medicine e apparati medici ( i falsi riguardano anche questi ultimi) danneggiano la salute di cui li utilizza e possono essere anche letali. A differenza di altre forme di contraffazione, quella dei prodotti farmaceutici, secondo molti dei relatori, e' un fatto che potenzialmente può toccare ciascuno di noi. A essere contraffatti non sono solo medicinali molto costosi, ma un'ampia gamma di prodotti che va dalle lenti a contatto ai preservativi. Secondo gli esperti del Consiglio d'Europa, l'organizzazione paneuropea che ha organizzato il convegno, l'industria della contraffazione di prodotti farmaceutici è più redditizia di quella della droga, anche perchè le materie prime costano meno e si corrono pochissimi rischi.