GB, cane 'fiuta-diabete' salva bimbo da attacco ipoglicemia

Redazione DottNet | 18/09/2008 16:15

ipoglicemia tumori

Due occhi dolci, un muso impiccione, ma soprattutto un fiuto fuori dal normale. Bianca, un cane di razza labrador retriever e di colore nero, non è un semplice animale da compagnia: può infatti salvare la vita del suo padroncino Noah in ogni momento. Semplicemente annusandolo e captando in anticipo l'arrivo di un attacco di ipoglicemia dovuto a una grave forma di diabete di tipo 1. E una notte di qualche settimana fa, ha salvato il piccolo dal pericolo di morte dovuto proprio all'abbassamento forte e improvviso degli zuccheri nel sangue.

Nel buio - riporta il tabloid britannico 'Daily Mail' - Bianca, come fanno molti cani durante l'oscurità, si aggirava attorno al letto di Noah, annusandolo. E il suo naso le ha subito suggerito che qualcosa non andava. Il quattro zampe ha svegliato i genitori, Samantha e Keith Brown, marito e moglie di Sidcup, nel Kent (Gb), che si sono accorti della situazione e hanno immediatamente somministrato al piccolo di quattro anni un gel zuccherino che entra velocemente in circolo combattendo l'ipoglicemia. Ma la strada per arrivare all'adozione di Bianca non è stata semplice per la famiglia Brown: Sam aveva letto che in Australia i cani vengono utilizzati come 'fiuta-diabete', ma in Inghilterra esiste solo un'organizzazione che li addestra a captare i sintomi del cancro. La donna è riuscita ugualmente a ottenere il nome di un'addestratrice, Claire Guest, con esperienze in questo tipo di training. Dopo aver ottenuto il labrador da un'associazione di persone cieche, Sam ha affidato il cane a Claire per l'addestramento, che ancora oggi va avanti. "Bianca fiuta molti attacchi ipoglicemici, ma non ancora tutti - dice la mamma di Noah - eppure siamo molto speranzosi. Già ci sta offrendo la possibilità di dormire durante la notte, senza doverci alzare per misurare ogni poche ore la glicemia di nostro figlio".