Contraccezione d’emergenza: aumentano le vendite di farmaci

Redazione DottNet | 28/04/2010 10:59

La contraccezione d'emergenza è sempre più usata dalla adolescenti in Italia. Nell'ultimo anno sono state vendute circa 50mila scatole in più di pillola del giorno dopo, passando da 320mila confezioni vendute a 370mila. E in molti casi questo e' l'unico tipo di contraccezione adoperato dalle giovani, visto che il 58% delle ragazze afferma di non utilizzare metodi contraccettivi perché non li hanno a portata di mano. A rilevarlo è la Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo) in un convegno. ''C'e' grande confusione e disinformazione su questi temi tra le adolescenti - spiega Giorgio Vittori, presidente della Sigo - che sanno molto poco su contraccezione, e in particolare quella d'emergenza, Ru486, prevenzione.

E questa cattiva informazione si riflette anche sul fatto che cresce il numero di nascite nelle teenager sia italiane che straniere residenti nel nostro Paese. Ogni anno sono 10mila circa''. Dai dati emersi da un'indagine condotta dalla Sigo tra giovani e giovanissime, emerge anche come il 10% delle donne intervistate ricorra alla contraccezione d'emergenza, e che 8 donne su 100 dicono di non aver mai usato alcun metodo contraccettivo.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato