Farmaco anti-diabete: nuovi risultati positivi per analogo del Glp-1

| 06/05/2010 11:15

Roche e Ipsen festeggiano nuovi risultati positivi di ultima fase clinica per il loro farmaco a somministrazione settimanale contro il diabete di tipo 2 taspoglutide,un analogo del Glp-1.
Nello studio di fase III chiamato T-emerge 3, il medicinale ha infatti raggiunto l'endpoint primario: il trial, che ha coinvolto 326 pazienti, ha messo a confronto due dosi di taspoglutide a un placebo come trattamento aggiuntivo alla metformina e ad Actos* (pioglitazone) di Takeda, rilevando la superiorità del prodotto sul placebo nel modificare i livelli di glucosio nel sangue dopo 24 settimane di terapia.

L'indagine - ricorda PharmaTimes - è la sesta di otto in cui il farmaco raggiunge l'obiettivo prefissato dai ricercatori e i primi cinque lo hanno messo a confronto con gli attuali standard di cura, come Lantus* (insulina glargine) di Sanofi-aventis, Januvia* (sitagliptina) di Merck&Co e Byetta* (exenatide) di Eli Lilly/Amylin. Roche ha acquistato i diritti esclusivi di taspoglutide da Ipsen nel 2006, in tutto il mondo tranne che in Giappone (dove sono divisi con Teijin) e in Francia, dove Ipsen mantiene i diritti di co-commercializzazione. Le aziende sperano che il farmaco possa competere con Victoza* (liraglutide) di Novo Nordisk, già disponibile in Usa ed Europa.

 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato