Ecm, dal primo gennaio 2011 si cambia: nuove regole per tutti

Silvio Campione | 10/05/2010 15:40

onicomicosi

Dal 1 gennaio 2011 si cambia definitivamente: nuove regole Ecm (Educazione continua in medicina) per tutti, anche per quegli eventi già accreditati con le vecchie disposizioni. La Commissione ministeriale sull'Ecm ha infatti stabilito il termine della fase intermedia, la cosiddetta fase 'cuscinetto', per cui gli eventi e i progetti formativi registrati e gestiti sulla base della vecchia normativa (vale a dire quelli che vengono registrati e si svolgono entro il 31 dicembre 2010) restano assoggettati alle vecchie regole fino al primo gennaio 2011."A far data dal primo gennaio 2011 - si legge sul sito web del ministero della Salute - gli accreditamenti degli eventi e dei progetti formativi aziendali che sono registrati e gestiti sulla base dell'accreditamento attualmente in corso, sono sottoposti alle stesse regole di trasparenza, indipendenza del contenuto formativo, di responsabilità per l'erogazione degli eventi stessi, in analogia agli eventi che saranno erogati dai provider (provvisori) che erogano la formazione residenziale e /o sul campo".

Soddisfatta Federcongressi, che aveva caldeggiato questa soluzione 'cuscinetto' "a tutela dei diritti acquisiti dalle centinaia di organizzatori di eventi medico-scientifici",che , in assenza di un regime transitorio, "avrebbero potenzialmente tratto gravi danni dalle nuove disposizioni, in vigore da sabato primo maggio 2010". "Questa decisione della Commissione Ecm - è il commento del presidente di Federcongressi Paolo Zona - è molto importante, e rappresenta un gesto di grande responsabilità nei confronti degli operatori del sistema. Poiché questo risultato è frutto anche delle nostre pressioni, vorrei esprimere gratitudine a quanti hanno accolto il nostro appello e hanno contribuito a questa positiva soluzione". In materia di Ecm, Zona auspica però un confronto più ampio con le istituzioni. "Mi auguro - aggiunge - che a breve si possa aprire un tavolo di confronto cui anche Federcongressi possa partecipare. Un tavolo - conclude Zona - che abbia come oggetto di discussione la rivisitazione delle norme del nuovo regolamento in materia di rapporti tra provider accreditati e sponsor farmaceutici, così da dar corso in modo proficuo e sinergico al riordino del sistema Ecm".