Dal sangue un gel antirughe, tra le nuove armi anti-età

Dermatologia | | 11/05/2010 15:33

C'è anche un gel a base di piastrine del sangue tra le armi per cancellare i segni del tempo dalla pelle e persino per combattere la calvizie femminile. Un prodotto sempre più apprezzato nella 'medicina della bellezza', che sembra essere tra i protagonisti del XXXI Congresso nazionale della Società italiana di medicina estetica (Sime), tenutosi a Roma i giorni 6,7 e 8 maggio. Il trattamento a base di plasma ricco di piastrine - che punta sui benefici dei fattori di crescita piastrinici per la stimolazione della rigenerazione dei tessuti - è presente infatti in molte sezioni del congresso. "Si tratta di un emocomponente per uso locale, che in medicina estetica può essere prodotto a partire da un prelievo di ottenuto dallo stesso paziente al quale è destinato il trattamento", spiega Giancarlo Liumbruno, direttore dell'Unità operativa complessa di immunoematologia e medicina trasfusionale dell'ospedale Fatebenefratelli dell'Isola Tiberina di Roma.

Il prelievo di sangue, precisa l'esperto, viene sottoposto a una lavorazione minima (centrifugazione) per concentrare le piastrine presenti in uno strato di plasma. Di conseguenza, questo prodotto mantiene la qualità biologica (e giuridica) di prodotto derivato dal sangue umano, anche se ha un'indicazione al di fuori della classica somministrazione trasfusionale. "Esperienze positive – conclude l'esperto - dimostrano che questo emocomponente può essere utilizzato in medicina estetica per la sua capacità di stimolare la rigenerazione dei tessuti nel trattamento delle rughe e delle cicatrici da acne. Si tratta di un'applicazione di frontiera, ma piuttosto incoraggiante".
Fonte: adnkronos
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato