Oltre mille casi di melanoma l’anno: linee guida dell’esperto

| 11/05/2010 16:12

Negli ultimi 10 anni è raddoppiato il numero degli italiani colpiti dal melanoma, secondo i dati dell' Associazione italiana registri tumori (Airtum). E solo in Lombardia si ammalano di questo cancro della pelle quasi 1.100 personeall'anno. Per favorire la diagnosi precoce dei tumori cutanei e ricordare ai cittadini le regole della prevenzione, in occasione dell'Euromelanoma day il Centro diagnostico italiano (Cdi) di Milano ha offerto visite dermatologiche gratuite. Il melanoma - ricorda il Cdi in una nota - è il tumore delle cellule cutanee che producono melanina, la sostanza che protegge la pelle dalle radiazioni solari e permette l'abbronzatura. Tra le principali cause di questa malattia vi sono una scorretta esposizione al sole e le scottature solari, oltre che una predisposizione genetica.

Per abbronzarsi in sicurezza, gli esperti suggeriscono alcune regole d'oro:
1) Applicare i prodotti solari prima di uscire, fin dal mattino,e rinnovare frequentemente l'applicazione (ogni 2 ore e dopo ogni bagno);
2) Per le prime esposizioni non prendere più di tre quarti d'ora di sole al giorno;
3) Applicare il prodotto solare anche quando la pelle è già abbronzata;
4) Evitare di esporsi tra le 12 e le 16;
5) Qualunque sia l'attività all'aria aperta, è sempre opportuno proteggersi con un trattamento solare;
6) Asciugarsi bene dopo ogni bagno, perché l'effetto specchio delle goccioline favorisce i colpi di sole e riduce l'efficacia dei prodotti di protezione anche se resistenti all'acqua;
7) Mangiare bene. Per proteggere la pelle e per prevenire l'invecchiamento precoce causato dai radicali liberi, infatti, sono molto importanti le vitamine A, C ed E e il selenio. Via libera in particolare a frutta e verdura gialle, arancioni e verde scuro: contengono betacarotene che stimola la formazione di melanina protettiva.
Fonte: Adnkronos
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato