Usa, stop alla pubblicità fuorviante dei farmaci

Aziende | | 15/05/2010 12:54

La Food and Drug administration (Fda) sta facendo partire negli Stati Uniti un nuovo programma che coinvolgerà tutti i medici Usa per combattere la pubblicità troppo spesso fuorviante ed iperbolica sugli effetti dei prodotti medicinali. Il ''Piano anti-cattiva pubblicità farmacologica'' - così è stato chiamato - mira a eliminare rapidamente dal mercato quegli spot per medicinali che fanno immaginare risultati esagerati delle terapie, che contengono dati inesatti o semplicemente forniscono immagini fuorvianti: per fare ciò la Fda per la prima volta chiede la collaborazione dei dottori dell'Unione che parteciperanno a corsi e conferenze appositi.

 I medici dovranno quindi riportare alla Agenzia stessa, tramite un numero di telefono verde o per iscritto, i prodotti pubblicizzati erroneamente. Al momento la Fda ha solo una paio di dozzine di impiegati che come lavoro devono analizzare l'immensa mole di pubblicità farmaceutiche. L'industria farmacologica spende negli Usa 20 miliardi di dollari l'anno per promuovere i propri prodotti ed altri 4 miliardi in pubblicità indirizzate direttamente ai consumatori.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato