Tribunale condanna genitori di ragazza diabetica morta per aver sostituito insulina con mix vitamine

Diabetologia | | 19/05/2010 13:24

Il Tribunale di Firenze ha condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione il padre e a 2 anni la madre di Chiara Palomba, la ragazza fiorentina diabetica 16enne morta nel maggio del 2008, dopo che i genitori le avevano sospeso, su consiglio di una curatrice americana, la terapia a base di insulina, per sostituirla con un mix di vitamine e integratori. Il Tribunale ha condannato i due genitori con l'accusa di omicidio colposo; il pm aveva chiesto invece la condanna a 22 anni per il padre e 14 per la madre con l'accusa di omicidio volontario.

La ragazza morì dopo essere entrata in coma. I genitori avevano deciso di affidarsi, per curare il diabete della figlia, alla curatrice di origine americana Marjorje Randolph, la quale aveva sostituito la tradizionale terapia insulinica con un composto vitaminico che invece si era rivelato inefficace. La Randolph, che venne anche arrestata, è morta nel gennaio del 2009.
Fonte: Adnkronos
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato