Il rischio clinico in farmacia

Carlo Celentano | 01/06/2010 17:49

Dr. Celentano

Il rischio clinico e la prevenzione degli errori di terapia è un argomento molto studiato e ampiamente sperimentato dagli operatori nel settore con iniziative di sensibilizzazione e formazione. Il farmacista, attraverso il controllo delle terapie allestite per singolo paziente, o nella verifica delle prescrizioni dei farmaci sottoposti a richiesta personalizzata, si trova da sempre a contribuire alla riduzione degli errori di terapia. Di seguito un esempio pratico di gestione di rischio clinico il quale monitoraggio ha portato a risultati positivi.

Attraverso un’indagine effettuata nelle farmacie di Belluno,condotta dalla Regione Veneto, con capofila la Ulssdi Feltre e realizzata con la collaborazione di Federfarma Belluno,sono stati evidenziati i potenziali errori e sono stati ipotizzati le soluzioni ottimali  per prevenirli e migliorare ulteriormente il servizio ai cittadini.
Il progetto ha permesso di conoscere la gestione del rischio clinico, ovvero la possibilità di prevenire eventuali errori riguardanti la cura dei cittadini nei suoi molteplici aspetti. L'obiettivo era identificarli, controllarli e consentire l'applicazione di atteggiamenti e contromisure in grado di intercettarli.
Mutuata da protocolli adottati in ambito ospedaliero, la ricerca si è sviluppata attraverso la compilazione di una scheda per la prevenzione dell'errore (detta di “incident reporting”),nelle strutture sanitarie territoriali, per la prima volta con il coinvolgimento delle farmacie, settore per il quale manca ancora uno studio scientifico internazionale di riferimento.
Se da un lato lo studio ha messo in luce un bassissimo rischio riguardo all'attività svolta nelle farmacie bellunesi, dall'altro il suo approccio e la sua applicazione scientifica hanno permesso di attuare comportamenti virtuosi, i quali migliorano la qualità del servizio e i rapporti con pazienti, famigliari e medici. L'incremento delle procedure di controllo, l'attenzione alla comunicazione con pazienti, medici, altri farmacisti, l'ottimizzazione dello stoccaggio si sono rivelate armi vincenti, determinando una notevole riduzione degli errori in farmacia.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato