Le prenotazioni delle visite anche alla Coop: accordo Brunetta-Soldi

Redazione DottNet | 03/06/2010 10:41

sanità-pubblica

Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta e il Presidente di Coop-Ancc (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori) Aldo Soldi hanno firmato a Palazzo Vidoni un Protocollo d'intesa su "Reti Amiche" per l'erogazione ai cittadini e alle imprese - attraverso il canale dei punti vendita Coop - di diversi servizi delle Pubbliche Amministrazioni. A seguito dell'intesa sottoscritta, la Coop si impegna infatti a definire specifici accordi con le Istituzioni competenti al fine di realizzare:

- le prenotazioni di esami e visite specialistiche;

- il pagamento di tariffe e rette di servizi, di tasse e imposte, di contributi e contravvenzioni;

- il pagamento dei ticket sanitari;

- il ritiro dei referti di esami sanitari;

- la stampa di certificati anagrafici e di stato civile;

- lo sviluppo dei canali informativi Coop per le campagne della PA nei settori cultura, salute, alimentazione, istruzione, lavoro, fiscalità e tempo libero;

- lo sviluppo del canale "Reti Amiche" presso i dipendenti Coop attraverso la rete aziendale, al fine di usufruire dei servizi della PA direttamente dai posti di lavoro o da terminali dedicati.

L'accordo segue l'analogo Protocollo d'intesa sottoscritto lo scorso 28 aprile tra il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione e Legacoop, in linea con la volontà del Ministro Renato Brunetta di ottenere la piena interoperabilità tra i servizi pubblici e le reti private della grande distribuzione. I suoi obiettivi dichiarati sono una diminuzione degli spostamenti, dei costi e delle code agli sportelli, nonché un aumento dei punti e degli orari di accesso così come della flessibilità per il cittadino per l'organizzazione del proprio tempo. Per l'avvio dei sistemi di pagamento verranno applicate le direttive in materia emanate dalla Banca di Italia. Coop ritiene questo progetto perfettamente in linea con la sua strategia di ampliamento del servizio ai cittadini presso i propri punti vendita, che in questo modo si integrano sempre di più nella comunità in cui operano.