Federasma: 3 milioni italiani malati di asma, aumentano i bimbi, per un costo medio annuo di 1.400 euro

| 07/06/2010 11:07

allergie asma pediatria malattia-respiratoria

Costa 1.400 euro l'anno per ciascun paziente italiano. L'asma, malattia respiratoria che colpisce tre milioni di persone in Italia, è anche causa di 500 decessi l'anno.Si tratta di numeri allarmanti che richiedono un'attenzione particolare nei confronti di questa patologia. Se ne è parlato oggi al ministero della Salute di Roma, dove Federasma Onlus e le associazioni dei pazienti con malattie respiratorie hanno voluto celebrare la sedicesima Giornata nazionale del respiro. All'incontro ha voluto partecipare anche il ministro della Salute Ferruccio Fazio.

"A livello mondiale - osserva Sandra Frateiacci, presidente Federasma - la prevalenza dell'asma è in costante aumento soprattutto tra i bambini e i giovani. In Italia i dati più recenti attestano che circa l'8-10% dei bambini soffre di asma e nell'80% dei casi è provocata da allergie. Le malattie respiratorie, inoltre, rappresentano nel nostro Paese la terza causa di morte". Questi temi sono molto sentiti dal ministero che, come ricorda il suo responsabile, è in prima linea nella prevenzione delle malattie respiratorie. "Al Senato - dice Fazio - c'è un disegno di legge che andrà a proibire il fumo nei cortili scolastici. La lotta al fumo fa parte delle azioni previste dal Governo, insieme alla promozione di una sana alimentazione, dell'attività fisica e alla lotta all'alcol". La speranza è di avvicinare sempre di più i cittadini a una diagnosi precoce che permetta di intervenire velocemente nel caso di disturbi respiratori. "Anche l'inappropriatezza dei ricoveri è importante - spiega Fazio - ma purtroppo su questo argomento ci sono ancora molte differenze fra le Regioni. Un ricovero inappropriato - conclude - incide sul territorio, perchè è sul territorio che andrebbe trattato il paziente colpito da malattia respiratoria".

Fonte: Adnkronos