Al S. Matteo Pavia robot preleva rene da vagina, primo in Italia

| 09/06/2010 16:11

interventi rene vagina

Un intervento chirurgico innovativo, mai effettuato in precedenza in Italia, è stato eseguito lo scorso 7 giugno al Policlinico San Matteo di Pavia. Una donna di 48 anni ha donato il rene al proprio figlio di 22 anni in dialisi. L'intervento è stato effettuato utilizzando il nuovo sistema robotico 'Da Vinci', che prevede l'inserimento del rene all'interno di un sacchetto di plastica protettivo e la sua estrazione attraverso l'apertura naturale rappresentata dalla vagina. "L'invasività dell'intervento è in questo modo ulteriormente ridotta - afferma Andrea Pietrabissa, che ha eseguito l'operazione – e in tal modo l'integrità fisica del donatore viene maggiormente rispettata, con tempi di guarigione prevedibilmente ancora più rapidi".

L'intervento è stato eseguito per la prima volta al mondo circa un anno fa al Johns Hopkins di Baltimora con il quale il San Matteo ha un rapporto di collaborazione. La donazione di un organo è soprattutto un atto di solidarietà umana e l'utilizzo di questa nuova metodica potrà forse rendere più facile la libera scelta che ne è alla base, si sottolinea in una nota del San Matteo.

Fonte: Adnkronos