In arrivo nuova molecola sperimentale per i tumori di testa e collo e del polmone

| 16/06/2010 16:18

polmoni collo

Al congresso della Società Americana di Oncologia (Asco) appena conclusosi a Chicago arriva l’annuncio di un nuovo potenziale trattamento per i tumori di testa e collo e del carcinoma polmonare non a piccole cellule. La nuova molecola sperimentale BIBW 2992 è stata confrontata dai ricercatori dell’Università di Chicago Medical Center con la terapia tradizionale a base di un farmaco biologico è risultata efficace nel 22 % dei pazienti rispetto al 13 % delle risposte ottenute con la cura standard.

«È la prima volta che un farmaco orale con bersaglio per l’Epidermal growth factor (Egfr) mostra questo livello di attività su pazienti che hanno uno stadio di malattia avanzata, con poche opzioni terapeutiche a disposizione» ha spiegato Tanguy Y. Seiwert, principale sperimentatore dello studio che riafferma anche la significativa attività antitumorale della molecola nel tumore del polmone non a piccole cellule, con mutazione dell’Egfr. Purtroppo i pazienti con una neoplasia di testa e collo metastatica hanno una prognosi molto scarsa. La malattia tende a dare recidive e le strategie efficaci scarseggiano, «ma questo nuovo studio – aggiunge Licitra – pare dare un segnale interessante: dopo anni di test senza risultati, questa volta le piccole molecole di seconda generazione sembrano offrire una possibilità terapeutica».